[Le interviste di Hackathon Terremoto] Michele Ruini_Gruppo 7 | Una notte da….hackathoneti

Carta d’Identità

Il gruppo dei Metwittiani, così hanno scelto di definirsi, è partito addirittura da Firenze per raggiungere Bologna e partecipare ad Hackathon Terremoto. Michele, il portavoce, è il più vecchio (30 anni). Di sé stesso ammette: “Per quanto difficile da credere, ho una laurea quadriennale in Matematica Pura, conseguita all’Università di Firenze”. È UX UI designer del gruppo, oltre che CEO di Metwit, la startup che ha fondato sull’idea del meteo crowdsensing. Insieme a lui, Davide, 25 anni, è il developer backend. Lavora in Python e dopo la laurea triennale ha mollato un master per Metwit. Anche Simone, 22 anni, developer mobile, ha interrotto la sua laurea triennale al secondo anno per Metwit. La motivazione per entrambi? “Tanto ben che vada appena mi laureo posso sperare di andare a lavorare in una startup, quindi tanto vale che mi ci butti adesso a farne una mia”. Hanno avuto ragione.
Ad Hackathon, insieme ad Andrea Soverini, formavano il gruppo 7, che ha studiato l’applicazione “Sto bene!”.

Nell’intervista, Michele parla a nome anche degli altri due “Metwittiani” del gruppo 7, Davide Rizzo e Simone D’Amico

S: Michele, siete stati tra i pochi ad aver dormito allo Shape: com’è andata?

M: Veramente non abbiamo proprio dormito…abbiamo lavorato praticamente tutta la notte, forse quello che ha dormito di più è stato Davide, che per un’oretta si è buttato sul divano. Altrimenti niente, un po’ di riposo così, qualche minuto e poi di nuovo sul pc. Ma del resto, eravamo venuti apposta…

S: Come avete conosciuto l’Hackathon? Voi non siete neanche di Bologna..

M: Un vero caso. Stavo leggendo un articolo di Riccardo Luna sul suo blog (giornalista de La Repubblica e promotore di Protezione Civica, nrd.), e parlava di questo hackathon a Bologna. Mi sono incuriosito, perché anche noi come Metwit avevamo in mente di fare un hackathon a settembre, insieme a Crisis Camp, proprio declinando la nostra applicazione sul meteo alle emergenze. Poi è venuta fuori questa cosa, sono andato sul gruppo Facebook e ho pensato: perché no? È stata una strana coincidenza: mi ero appena segnato per partecipare come spettatore al Next (Il festival dell’Innovazione inserito all’interno de La Repubblica delle Idee dove Hackathon Terremoto ha presentato i suoi progetti, nrd.) e poi mi sono ritrovato ad andarci da protagonista. Una figata.

S: Un commento su questo Hackathon

D: E’ stata una bellissima occasione per noi. Ci mancava un po’ la spinta, anche per il nostro hackathon. Erano mesi che l’avevamo in testa e non riuscivamo a razionalizzarlo. Poi abbiamo visto sti ragazzi che in meno di una settimana hanno messo su una cosa fatta bene e non potevamo non partecipare.

S: E il vostro progetto?

D: Beh, un proseguimento naturale di una cosa che noi portiamo avanti quotidianamente. Gli stessi utenti ci hanno detto quanto fosse giusto Metwit per un’applicazione del genere. Hackathon ci ha dato la possibilità di metterci la testa sopra e lavorarci.

S: Che contributo darà Metwit ad Hackathon Terremoto

M: Mitwit c’è, per collaborazioni o eventi. L’unione fa networking: il bagaglio di conoscenze umane e scientifiche che abbiamo messo su in questi due giorni sono tante. Più siamo, meglio è.

S: Se ti chiedessi un aneddoto di questi due giorni, qual è la prima cosa che ti viene in mente?

M: La notte del sabato, allo Shape, abbiamo sentito urlare dalla finestra “qui ci sono quelli dell’Hackathon!”. Sembravano urla di gente ubriaca e abbiamo pensato, “Ma guarda sti ubriaconi che urlano alle tre di mattina”. Poi  qualcuno suona alla porta: erano Riccardo Luna e altri grandi menti dell’innovazione italiana che erano venuti a farci un saluto. Un’incursione notturna davvero speciale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: