Hackathon Terremoto Bologna | Chi siamo

Matteo, Chiara, Clio, Fulvio. E poi Christian, Margherita, Erica, Silvia, Riccardo, Giovanni. Hackathon Terremoto siamo noi e tanti altri, uniti dalla voglia di dare un aiuto concreto a chi è stato colpito dal sisma che ha scosso l’Emilia e il Nord Italia nelle ultime settimane.

Ingegneri, informatici e service designer hanno deciso di far convergere le proprie conoscenze e professionalità per creare applicazioni e software open source che supportino la Protezione Civile e i tanti altri enti impegnati nell’affrontare le emergenze quotidiane che il terremoto ha creato.

Lo spirito che ci muove è quello di mettere al servizio della comunità le nostre capacità, il nostro entusiasmo e la nostra creatività, così da contribuire al ritorno alla normalità dei tanti cittadini che hanno visto crollare le proprie certezze. Un gruppo attivo, che attraverso iniziative e progetti ad hoc, collaborerà per raggiungere un fine comune.

Ogni contributo che uscirà dalle iniziative di Hackathon Terremoto sarà il frutto dell’ingegno e del lavoro collettivo, di un gruppo di cittadini e professionisti volontari. Nessun legame con particolari aziende o partiti: solo il desiderio di contribuire con le proprie capacità alla ricostruzione del tessuto sociale e economico di una popolazione devastata dal sisma.

Per farlo, Hackathon Terremoto si propone come un vero catalizzatore di energie, coinvolgendo nella collaborazione altri network già esistenti, al fine di raggiungere obiettivi comuni e concreti.

——————

RIFERIMENTI ORGANIZZATIVI
Cordinamento risorse umane: Matteo Vignoli
Ospiti e programma: Clio Dosi
Stampa & social: Silvia Basso e Letizia Melchiorre
Logistica: M Chiara Cacciani
Infrastruttura remota: Dario Bottazzi
Infrastruttura locale: Fulvio Di Marco
Stato dell’arte del software: Maurizio Napolitano

DOVE
Incontro alle 9,30 davanti alla sala borsa, ospitati dallo Urban Center Bologna: attivi dalle 10.
Dopo una giornata piena, ci trasferiamo a pochi passi, a Shape Associazione Culturale, via de’ Pepoli 8 … per continuare a lavorare: caffè e tanta buona volontà, fino a domenica alle 17.

LOGISTICA & PROGRAMMA

SUPPORTO DI CONTRIBUTO REMOTO

——————

FASE 2 -OBIETTIVO: capiamo i bisogni

COME: brainstorming selvaggio su tutto quello che potrebbe essere utile

TRE CATEGORIE PER GUIDARE LE IDEE
ORIZZONTE 1: quali bisogni al momento del disastro (es. segnalazione pericolo)
ORIZZONTE 2: quali bisogni tra il post-disastro e il pre-ricostruzione (es. smistamento aiuti)
ORIZZONTE 3: quali bisogni al momento della ricostruzione (es. avanzamento dei lavori sugli edifici distrutti)

Se anche tu vuoi entrare nella rete di aiuto di Hackathon Terremoto Bologna, iscriviti al nostro gruppo Facebook

https://www.facebook.com/groups/hackathonterremoto/

scrivici alla nostra mail

 hackathonterremoto@gmail.com

 

Per partecipare a Hackathon Bologna16 – 17 giugno 2012,

sottoscrivi Le regole di Hackathon Terremoto Bologna

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: